Quarto livello: Shinpiden (Master Reiki – Insegnante)

Diventare Master Reiki significa entrare decisamente sul cammino che dura tutta la vita, diventare innanzitutto maestri di sé stessi, il che implica, quanto meno, non potersi lamentare per qualunque evento si presenti nella propria vita; significa vivere in pieno quella nuova consapevolezza che ha originato un processo di perfetta introspezione e di perfetta armonizzazione di tutte le componenti del proprio ego che, con umiltà e dedizione, sono necessari alla trasmissione dell’insegnamento del Reiki.

Il cammino di consapevolezza intrapreso implica l’accettazione del presente di ciò che siamo qui e ora per conoscerlo e trasformarlo. Conoscerlo realmente, completamente, apprendere le dinamiche che lo fanno vivere e, da questa consapevolezza, far scaturire tutte le nostre potenzialità creative di quella trasformazione del nostro presente che è la condizione della crescita spirituale e intellettuale del cammino con il Reiki.

In questo livello il Maestro è colui che ha appreso la conoscenza, la filosofia, le tecniche dell’Energia e ha ricevuto l’iniziazione necessaria per poter attivare e trasmettere ad altre persone i livelli di Reiki, compreso lo stesso Master. Essere Master significa impegnarsi per la ricerca, la conoscenza, l’evoluzione, la diffusione e l’insegnamento del Reiki, vivere a tutti i livelli nella semplicità e universalmente (filosofia di vita, dieta, ginnastica ecc.).

Durante il corso l’aspirante Master verrà attivato al Simbolo Maestro (Dai ko Myo) che gli permetterà di lavorare sul piano spirituale (o della coscienza) sia proprio che altrui e successivamente, di attivare altre persone. Imparerà a fare le attivazioni di tutti i livelli compreso il Master.

Pratica:
– Reiki Shinpiden
– Reiju semplificato
– Reiju aperto
– I principi di un Master
– Preparazione all’attivazione di 3° livello o Master
– Approfondimenti
– Il Lamaismo
– Il Buddhismo Zen
– La Meditazione Zen
– Lignaggio Usui Reiki Ryoho
– Conclusioni